italian HIV AIDS vaccine English HIV AIDS vaccine
HIV AIDS TAT Vaccines logo image
 
  HOME
 
 

HIV e AIDS

    Cos’è l’AIDS
    Vie di trasmissione
    Primi sintomi
    Avere l’AIDS
    Si può curare l’AIDS?
   
 

LA NECESSITA’ DI AVERE UN VACCINO

    AIDS nel mondo
    AIDS in Africa
   
  TAT di HIV-1
  UN APPROCCIO VACCINALE INNOVATIVO
    Background scientifico e razionale
    La proteina Tat di HIV-1
    Studi pre-clinici
    Studi clinici
    Collaborazioni internazionali
 
  CANDIDATI VACCINALI TAT
 
    1a generazione: Tat
    2a generazione: Tat + Microparticelle
    2a generazione: Tat + Env
    Nuovi prodotti della ricerca
  PRODUZIONE DEL VACCINO
  PIANI DI SPERIMENTAZIONE CLINICA
  PROPRIETA’ INTELLETTUALI
  NOTIZIE
 
 
 
  ISTITUTO SUPERIORE DI SANITA'



L’Istituto Superiore di Sanità (ISS)
http://www.iss.itè l’ente governativo preposto al controllo e alla ricerca  pubblica nel campo della sanità e della sicurezza degli alimenti e dei farmaci. L’ISS è particolarmente vocato alla ricerca di base e applicata in tutte le aree che costituiscono una minaccia per la salute pubblica, ivi incluso l’HIV/AIDS. Vi lavorano 2000 persone ed è organizzato in 7 Dipartimenti e 4 Centri Nazionali:

 
DIPARTMENTI
CENTRI
Biologia cellulare e neuroscienze
Centro Nazionale AIDS
Ambiente e connessa prevenzione primaria
Epidemiologia, sorveglianza e promozione della salute
Sanità Pubblica Veterinaria e Sicurezza Alimentare
Qualità degli alimenti e rischi alimentari
Ematologia, oncologia e medicina molecolare
Trapianti
Malattie infettive, parassitarie ed immunomediate
Centro Nazionale Malattie Rare
Tecnologie e salute
Centro Nazionale per la ricerca e valutazione di prodotti immunobiologici
Farmaco
Centro Nazionale Sostanze Chimiche
Organismo di valutazione e accreditamento
Centro Nazionale Sangue
 

L’ISS è al centro di un vasto network della ricerca biomedica italiana comprendente Istituti di Ricerca e Università, collabora con tutti i maggiori Enti Europei di ricerca biomedica pubblici e privati, ha instaurato collaborazioni strategiche con organizzazioni scientifiche internazionali operanti nel campo della tutela della salute ed è fortemente radicato in Africa e nei Paesi in via di sviluppo. Le attività di ricerca di ISS spaziano in tutte le aree della salute pubblica, con punte di eccellenza nel campo della ricerca sui tumori e nell’utilizzo delle cellule staminali per la cura del cancro, dell’AIDS e delle altre malattie della povertà, della prevenzione  vaccinale, delle malattie infettive, dell’immunoterapia, delle neuroscienze e altro.

 
L’ISS è anche una delle maggiori fonti di informazione scientifica per la tutela della salute, e sviluppa e valuta attività di formazione in un’ampia gamma di aree, attraverso corsi indirizzati alle esigenze del Sistema Sanitario Nazionale, che fornisce i servizi di salute pubblica. Inoltre, l’ISS sviluppa e valuta metodologie innovative di formazione, inclusa la formazione attraverso il Web. Organizza, anche in collaborazione con istituti internazionali, congressi, conferenze, workshop e seminari sui principali temi della salute pubblica legati alle sue funzioni istituzionali e di ricerca.
 
Infine, l’ISS pianifica, sviluppa e rende effettivi programmi internazionali nel campo della salute, che spaziano dalla ricerca cooperativa, ai progetti di sviluppo, all’assistenza umanitaria. Promuove attivamente queste attività con 3 differenti livelli di coinvolgimento:
 
  • collaborazioni scientifiche con i Paesi industrializzati (USA, Unione Europea, Giappone);
  • progetti scientifici e di sviluppo in partnership con le economie emergenti e di transizione (Cina, Sud Africa, le Repubbliche dell’Asia Centrale, i Paesi dell’America Latina, dei Balcani e del Medio Oriente);
  • partnership con Paesi africani e con Paesi con conflitti interni, dove l’assistenza umanitaria e tecnica è fornita in stretta collaborazione con il Ministero italiano per gli Affari Esteri, l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), le varie Agenzie delle Nazioni Unite e la Banca Mondiale, e con il Fondo Globale per l’AIDS, la Tubercolosi e la Malaria. Diversi membri dell’Istituto, inoltre, agiscono quali esperti per l’OMS, il Fondo Globale, o partecipano a comitati e commissioni internazionali.
 
Tra i progetti in corso spiccano la ricerca nel campo della prevenzione e del trattamento dell’HIV/AIDS e delle malattie correlate alla povertà; lo sviluppo ed il potenziamento di strutture sanitarie in Paesi terzi; il trasferimento tecnologico nel campo della sanità pubblica; il supporto tecnico ad autorità centrali deputate alla tutela della salute pubblica, solitamente per l’innovazione del sistema sanitario nazionale.
 
 

 

ISTITUZIONI ITALIANE COINVOLTE
 
   
  CENTRO NAZIONALE AIDS  
       
  ISTITUTO SUPERIORE DI SANITA’  
       
  MINISTERO DELLA SALUTE  
       
  MINISTERO DEGLI AFFARI ESTERI  
       
  OSPEDALE S. GALLICANO  
       
  UNIVERSITA’ DI URBINO  
       
       
   
 
   
      Agenzie governative  
      Pazienti  
      Ricercatori  
      Operatori sanitari  
      Industria  
      Glossario scientifico  
      FAQ (domande frequenti)  
       
  PUBBLICAZIONI SCIENTIFICHE  
       
  LINK UTILI  
       
  CONTATTI